Iniziare a Correre – Guida su Come non perdere l’Entusiasmo

Qualche mese fa stavo cercando anch’io guide e informazioni su come iniziare a correre dopo eoni di sedentarietà: i 7 km di bici giornalieri cominciavano a diventare facili e volevo cominciare a bruciare qualche caloria in più.

Ho sempre avuto un pessimo rapporto con la corsa, proprio perché la maggior parte dei programmi e delle tabelle sono create per standard che evidentemente non corrispondevano ai miei e fin dall’adolescenza, anche nei periodi in cui praticavo jogging e running con costanza, lo trovavo pesante, noioso, faticoso e fastidioso.

Nel frattempo però sono cambiate alcune cosette e ho imparato alcuni barbatrucchi che sembrano cavolate ma in realtà per me sono stati fondamentali e spero possano esserlo altrettanto per voi.

Suddividerò questa mini guida di approccio alla corsa per sederi pesanti in più capitoli, così che sia di più facile lettura:

Piccola inspiration: io ho veramente sempre odiato correre (a meno che non fosse per giocare in strada da bambini, allora mi piaceva tantissimo), non ho mai avuto grande resistenza o fiato. Anche fisicamente, penso di essere più strutturata per sforzi brevi e intensi che non per maratone. Insomma, tutto si frapponeva tra me e la corsa.

Se ci mettete che per vari motivi non ho più fatto attività sportiva dopo i 16 anni, che ho maltrattato muscoli e metabolismo in vari modi, che sono molto, molto alta, quindi già le mie articolazioni non sono felicissime, in più col sovrappeso degli ultimi anni dedicati solo al lavoro e l’aver smesso di fumare e l’aver passato periodi decisamente stressanti… insomma, avrei avuto mille motivi e scuse per non provare neanche.

 

Ma ho provato. Ho sbagliato. Mi sono informata. Mi sono ascoltata. Mi sono messa in condizioni di arrivare a raggiungere l’obiettivo che mi ero proposta.

Adesso riesco tranquillamente a fare ripetute di 7 km in meno di un’ora fresca come una rosa – so che per runners più esperti non è molto (Luca per esempio fa 10 km in un’ora e si è allenato meno di me), ma per una che credeva di avere l’attitudine atletica di un bradipo attempato, è un successo!

come cominciare a correre

Un calzante esempio delle mie capacità atletiche. ©blueskystudios

  • Maky - Vedo che non sono l’unica ad aver affrontato il running con lo spirito giusto 😉
    Non ho mai corso in vita mia perchè ho un seno molto importante pur essendo snella, immagina i movimenti tellurici XD
    Poi ho trovato il “reggiseno armatura” che faceva per me, mi sono sempre detta “Beh, se esistesse un reggipoppe perfetto che non te le fa saltare come palloni da calcio allora potrei iniziare a valutare la corsa”
    Così è stato, ho iniziato l’anno scorso e ti giuro, non sapevo nemmeno come mettere i piedi per correre, mi sono comperata degli abiti tecnici (perchè corro sono con il freddo) e via!
    E’ l’unico momento mio dove sono sola con me stessa e posso pensare solo a me stessa…ho toccato il paradiso!ReplyCancel

    • Sandra - Cara, eheh, le poppe purtroppo sono un problema anche per chi ne ha poche (anch’io non pensavo e invece mi sono dovuta dolorosamente ricredere!), infatti ne ho voluto parlare in uno dei capitoli di questa mini guidina! ^_^
      Correre da veramente un senso di libertà: quando capisci che, con la sola forza delle tue gambe, puoi arrivare dove vuoi, è la svolta… XD
      Ti dirò invece che a me, la cosa che piace di meno, è proprio tutto quel tempo per pensare, perché ho il rimuginìo facile, e quindi ovvio al problema con musica varia a vario volume… ; ))ReplyCancel

Your email is never published or shared. Required fields are marked *

*

*