Agua Fresca al Cocomero e la Rivincita dei Coltelli

Siamo una grande e strana famiglia. E ci piace. Alla fine, come si dice? Che gli amici sono la famiglia che ci si sceglie, giusto?! E io posso davvero contare su alcuni Amici con tutte le lettere cubitali, non solo quella capitale. (Sandra, questa è per te, eh. Che ogni tanto ci vuole!)

Quindi, capita che spesso ci troviamo insieme per ridere, scherzare, coccolare gatti e, ovviamente, mangiare.

Nell’attendere il pranzo dell’ultimo gattincontro, abbiamo pensato di allietare l’attesa con una bevanda disarmante per la sua velocità e bontà.

[Che io vi avrei volentieri aggiunto dell’alcool non è una novità… Sarei andata di Rum ma anche la Tequila, ancora più adatta all’occasione, non avrebbe guastato… NO, per chi se lo chiede, non mi hanno REALMENTE dovuta fermare dall’aggiungerci del liquido lavavetri. U__U]

agua fresca watermelon anguria

E che poi io, nel frattempo, mi sia tagliata il palmo della mano con un coltello cattivo-cattivo [astenersi commenti malefici che c’ho ancora la bua] e che sia stata subitaneamente portata al pronto soccorso, per avere in regalo dieci punti di sutura, non ha inficiato l’esito del pranzo… Quando si è in ballo, si balla! Alè!

 

La bevanda in questione, tornando alla ricetta di cui vi volevo parlare, è tipica messicana (ma ben presente in tutta l’America centrale, nei Caraibi e anche negli States) ed è spesso servita in grandi contenitori di vetro a forma di botte.

agua fresca watermelon anguria

Viene chiamata Agua Fresca oppure Agua de Frutas e ho recentemente scoperto che anche in India esiste un corrispettivo di questo drink a base di anguria, chiamato Tarbooj Ka Sharbat, su cui però dovrò documentarmi meglio.

Estremamente rinfrescante, può sostituire le tipiche limonate estive e può avere molteplici varianti: combinazioni infinite di frutta, cereali, fiori o semi miscelati con zucchero e acqua. I sapori più comuni? Anguria, tamarindo, ibisco, e horchata.

Ovviamente, è adattissima anche alle feste per i bambini, al posto di bevande artificiali zuccherate e succhi di frutta confezionati.

Ragazzi, che buona!

Ingredienti per 4 monoporzioni:

1 kg di polpa di anguria
3 lime (sostituibili tranquillamente con 2 limoni)
1 bel mazzetto di menta fresca (per i più audaci: provate il basilico!)
Zucchero di canna grezzo a piacere: per noi, 2 cucchiai
½ litro circa di acqua liscia o gasata
Cubetti di ghiaccio

Tempo di preparazione:

10 minuti + 30 minuti di raffreddamento (facoltativo)

Kilokalorie per porzione:

95 kcal

Grado di Difficoltà:
1/5
Preparazione:

Intanto, alcuni consigli per poter scegliere una buona anguria (banali per alcuni, fondamentali per altri): controllate sempre l’aspetto esterno, il frutto deve essere consistente, simmetrico e privo di ammaccature. Sappiate che i cocomeri maturi hanno più acqua e quindi sono più pesanti e mentre scegliete quello che volete comprare fate attenzione al punto dove l’anguria poggiava sul terreno: deve essere di un colore giallo crema, perché se è bianco o verdastro significa che probabilmente essa è stata raccolta troppo presto e quindi non è sufficientemente matura.

Detto questo, aprite la vostra bella anguria, sbucciatela, abbiate la pazienza di togliere tutti i semini neri e tagliatela a pezzetti.

In un frullatore unite l’acqua, il vostro cocomero, lo zucchero e il succo di lime fino a che non risulta un composto bello liscio.

Tradizionalmente, l’autentica agua fresca non prevede l’utilizzo dei frullatori ed è realizzata semplicemente schiacciando la frutta con una forchetta o con lo schiacciapatate, prima che vengano aggiunti l’acqua e lo zucchero.

Versate quindi il composto, attraverso un colino, in una brocca, aiutandovi con un cucchiaio o una forchetta per far uscire tutto il succo dalla polpa.

Servite con tanti cubetti di ghiaccio e un bel ciuffetto di menta!

Oppure, per onorare il Margarita cocktail, in un bicchiere adatto (la coppa Margarita, a forma di sombrero rovesciato), bordandone il profilo con lo zucchero al posto del sale.

agua fresca watermelon anguriaagua fresca watermelon anguriaagua fresca watermelon anguriaagua fresca watermelon anguriaagua fresca watermelon anguriaagua fresca watermelon anguriaagua fresca watermelon anguriaagua fresca watermelon anguriaagua fresca watermelon anguriaagua fresca watermelon anguriaagua fresca watermelon anguriaagua fresca watermelon anguriaagua fresca watermelon anguriaagua fresca watermelon anguriaagua fresca watermelon anguria

  • Peanut - 10 pun.. ma Daniela, ma che davero?! 😀
    Ma che sbrano ti sei fatta??
    Comunque, anch’io mi sono tagliata benino cercando di levare la buccia dalla zucca, e memorabile è il mio indice frullato nel minipimer di cui ovviamente ancora oggi porto i segni, quindi insomma, non posso nemmeno fare più di tanto battute 😀
    Anche perchè tu PeppaPig, ma io, 3msc.. ;D
    Quest’agua..sembra davvero fresca!
    Non so se vedrò più angurie però da queste parti oramai..
    ma il video, stupendo! Anch’io voglio!! *_*ReplyCancel

    • Daniela - Nocciolina,

      Benvenuta!

      Beh, insomma… viva chi è maldestro! Ma, alla fine, si dice che se non fai, non sbagli. Quindi ben venga chi persevera nei miglioramenti (mantenendo tutte le dita, of course) perchè significa che non si da per vinto e agisce!
      Dieci punti, che vuoi che siano… passano in fretta! E lo dico solo perchè, nella sfiga, mi è comunque andata bene.
      Questa anguria credo sia una delle ultime, purtroppo, ed è un vero peccato. Ma l’agua fresca la puoi fare con tutta la frutta succosa che vuoi, io ho intenzione di provare con le pere mature, per esempio.
      Bellino il video, vero? Mr Pepiero ci assiste sempre. 😀ReplyCancel

      • Daniela - E io continuo a pensare che l’aggiuntina di alcool non guasta. >__< Sono senza ritegno!ReplyCancel

Your email is never published or shared. Required fields are marked *

*

*